Story – Robert Mckee – International Forum Edizioni

Da anni tutti coloro che gravitano attorno al mondo della sceneggiatura televisiva e cinematografica hanno un mito. Si chiama Robert Mckee e le sue lezioni sulla “Struttura della Storia” tenute a Los Angeles, New York e Londra hanno acquisito l’aura di eventi irripetibili. 

L’International Forum Edizioni ha avuto il merito di pubblicare in Italia Story che sicuramente è il libro che meglio comunica la forma e l’essenza di una sceneggiatura. O comunque apre un confronto aperto con la scrittura cinematografica a stelle e strisce con cui bisogna fare i conti, a prescindere dalla condivisione di principi e strutture.

Story non parla di formula (ma di forma), demistifica le strutture drammatiche, minimizza la caratterizzazione e va oltre la meccanica essenziale di come si scrive una sceneggiatura. Fin qui nulla di nuovo, soprattutto nel decidere di distruggere gli elementi tipici. 

La grandiosità del libro è la sua pars costruens. Utilizza esempi, tratti da oltre cento film di cinematografie distanti tra loro, per dissezionare le scene e farci scoprire perchè funzionano, arrivando ai valori duraturi che sostanziano i classici. Il percorso di Mckee parte dal problema della storia (che diventa strumento di vita) per individuarne gli elementi (strumenti di un orchestra) e i principi del suo design e alla fine arrivare al lavoro dello sceneggiatore mentre crea la sua arte.

Story così diventa una lezione di filosofia che trasforma il mestiere dello scrivere per il cinema in forma artistica. Nello stesso tempo è l’emblema del pragmatismo che rifiuta le idee per trasformarle in storie che possano essere vendute e permettano di catturare l’attenzione del pubblico. Gli insegnamenti e i consigli contenuti nel libro permettono al lettore di trovare delle risposte personali ed innovative.

Scrivi un commento

Devi accedere al sito per inserire un commento.