Altroquando 03mag12

Altroquando 03mag12

Io credo fermamente nelle capacità delle donne sul lavoro, e vedere mia moglie farsi strada nel mondo tutto maschile della finanza è estremamente gratificante. Anche la femmina della larva di friganea, del resto, riveste un ruolo di enorme importanza nel suo gruppo sociale.
P.T.

Altroquandiani dai vasti padiglioni auricolari,
avete sentito il karaoke minimumfax? Quello che va in scena ogni primo giovedì del mese? Quello che infrange varie leggi, e non solo in questo rione? Quello per cui 23 minuti fa ci è giunta una mail da Dublino, dalla Guinness, per il libro dei record? (Pare che mai i sismografi avessero registrato – sin dalla lontana Irlanda – un tale numero di stonature tutte insieme). Avete sentito le sirene dei poliziotti, giungevano con l’ingiunzione. Avete sentito un brivido percorrervi le vertebre quando nove di loro stretti tra loro medesimi e insieme allacciati alle birre (li vedo qui dal monitor di servizio) cantavano all’unisono “Che fretta c’era maledetta Primavera”, uniti come i giocatori della Roma dopo un gol in una partita importante di una stagione lontana? Lo sentite il jingolino di 50 Special, la vecchia hit dei Lunapop? Avete saputo che Giulio Andreotti, dato oggi pomeriggio da Twitter a Wikipedia praticamente per morto, si è risvegliato come per magia e ha cominciato a motteggiare?
Ecco, ora sapete perché.

Ps.
Forse non tutti sanno che AnderQuando (cioè la caverna nello schermo) è free Wi-fi area. È uno dei segreti che ci piace custodire. E invece la cosa si può sfruttare e no, non ci sono tutte le sere quelli di minimumfax.

Pps.
“No il triangolo, no”

V29

_________________________________

da mercoledì a sabato (ad libitum)
dalle 19 alle 21
il 3 x 2
Paghi 2 birre e ne bevi 3.

Tanto vi basti.

_________________________________

sabato 5
21.30
Gli idealisti || Band folk pugliese.

La grande tradizione del blues pasturata nel folk di quella che è un po’ considerata la New Orleans italiana. Forse.
_________________________________

domenica 6
dalle 18.30
The Big Lebowsky Day || A White Russian tribute


Le regole che vi consentiranno di aderire in maniera adeguata all’evento:
- bere molto la sera precedente cercando di mischiare vari tipi di alcolici
- svegliarsi verso le 15 in una casa in cui non ci si ricorda di essere andati.
- evitare di radersi (solo per gli uomini). Lavarsi con superficialità.
- fare tutto con estrema calma
- indossare preferibilmente gli abiti del giorno prima.
- cercare nelle vicinanze avanzi di cibo e bicchieri mezzi
pieni o mezzi vuoti.
- recarsi in AnderQuando con spirito rinnovato e ingenuo ottimismo.

_________________________________

Caro Pesca alla Trota in America,
la settimana scorsa, mentre andavo al lavoro passando per Market street, ho visto le foto dei DIECI UOMINI PIU’ RICERCATI DALL’FBI nella vetrina di un negozio. La locandina sotto una delle foto, era ripiegata da tutte e due le parti e perciò non si leggeva tutta. C’era la foto di un tizio con la faccia simpatica, ben rasata e piena di lentiggini e i capelli ricci (rossi?).

RICERCATO PER:
RICHARD LAWRENCE MARQUETTE
Alias: Richard Lawrence Marquette, Richard
Lourence Marquette

Descrizione:
26, nato a Portland, Oregon il 12 dicembre 1934
85 ai 90 chili
muscoloso
castano chiari, corti
azzurri
Carnagione: rosea
Razza: bianca
Nazionalità: americana
Professione:                                    Carrozziere sp
gommista, vulc
assistente geom
gni particolari: cicatrice da ernia di 15 cm; ghirlanda tatua
on dentro scritto “Mamma” sull’avambraccio destro.
entiera superiore completa, forse anche inferiore.
A quanto pare frequenta
i ed è un accanito pescatore di trote.

(la locandina siccome era piegata da tutte e due le parti diceva così e non si riusciva a leggere di più, nemmeno per che cosa era ricercato).

Il tuo vecchio amicone,
Pard

Caro Pard,
la tua lettera spiega come mai ho visto due agenti dell’FBI tenere d’occhio un torrente da trote la settimana scorsa. Stavano sorvegliando un sentiero che scendeva giù in mezzo agli alberi poi girava attorno a un vecchio ceppo nero e sbucava proprio davanti a una pozza profonda. Le trote saltavano nella pozza. Gli agenti dell’FBI sorvegliavano il sentiero, gli alberi, il ceppo nero, la pozza e le trote come se fossero tante perforazioni su una scheda appena uscita da un computer. Il sole del pomeriggio, spostandosi nel cielo, continuava a cambiare ogni cosa e gli agenti dell’FBI cambiavano anche loro con il sole. A quanto pare fa parte del loro addestramento.

Il tuo amico,
Pesca alla Trota in America

Richard Brautigan, “Pesca alla trota in America” (ISBN).

______________

Per info, rispo e curiositescion comunica@altroquando.com
piaciaci su facebook: http://www.facebook.com/altroquando.lib.pub
e/o stwitteraci: https://twitter.com/#!/altrolibpub
non te ne pentirai (forse)

Scrivi un commento

Devi accedere al sito per inserire un commento.