Festa di chiusura – Lenci & Kansas City 1927 Evening – domenica 24 giugno ore 19

Eccoci alla fine di un’altra stagione anderquandiana,
domenica la festa finale, ricca di diverse situazioni,
giustificazioni semi culturali alla vostra venuta,
so che posso contare su di voi per svuotare i fusti e non ritrovarsi a piangere sulla birra non versata

Al.
p.s. per gli innumerevoli dettagli, ecco a voi Federico Di Vita

“Per festeggiare l’infesteggiabile, vale a dire la chiusura estiva di AnderQ (quel tristo momento in cui ce la prendiamo tutti un po’ … – perdonate la facile battuta, anzi no, fatevela da soli) ci riuniamo nel nostro fatato antro e diamo libero sfogo alle più intense pulsioni dionisiache. Ispirandoci a una certa filosofia simpsoniana (quella di Barney, soprattutto) daremo fondo alle preziose scorte di luppolo, in quella che è ormai da considerarsi la tradizionale “festa dei fusti”, il rito pagano col quale da ben un anno cerchiamo di esaurire i liquidi alcolici e ghiacciati che ci piace lungo l’anno traccannàr.
Ma come potete immaginare non saremo soli. E non solo di birra è fatto il nostro baccanale. L’ebrezza ci spinge a celebrare il sacro rito in un vorticare di intrecciate danze, scandite dalle note dell’agricolo e un po’ matto Maestro Lenci, che picchierà il pianoforte da par suo, facendolo danzare (letteralmente: a forza de cazzotti lo vedrete ondeggià) diffondendo in questa burbera maniera suoni che tanto graziosi uno mai poteva pensar provenir da simili mazzate.
All’interno del nostro rito è opportuno pensare anche ai libri (a tutti gli istinti occorrerà dar fondo), ed è proprio per questo che alle 18:30, ne è compreso un altro (di evento) – la prima presentazione mondiale (in libreria) di Kansas City 1927, che ci introduce a un altra furia che sentiamo il dovere di sfogare: la giusta e sacra manìa calcistica.
Di sotto vado a copiare la descrizione dedidaca a tanto augusto evento:

E proprio mo che ce stamo p’annà davero ar mare (vedi citazione sotto), sapemo che nun è così, nun c’annremo cantanno, o mejo sì, ma pe n’antro motivo, pe ‘r ritorno der Boemo, pe’ la voja de buttasse alle spalle la revoluciòn difficoltosa e diggerì st’annata un po’ così – e insomma pe’ tutte ste raggioni e perché i 2K ne hanno fatto un libro è così che chiudemo l’AnderQ, co la presentazione de “Kansas City 1927″, la prima in libreria, de domenica, alle 18:30, una festa che s’andrà concludendo con l’opportuna visione de na partita, daa nazionale stavorta, ma na nazionale guidata dar prode Danielino e da sta fraccata de libbri de K1 e K2 che ce n’avemo na pila così, na pila che appena li vedrete – vedrete – nun ce l’avremo più.

- – - – - – - – - – - – -

Per coronare la nostra orgia luppolosa, musicale e pallonara andiamo a chiudere con la comune visione del quarto di finale europeo ITALIA – INGHILTERRA.

E poi ancora musica, e poi ancora luppolo, e poi ancora ubriachezza. Dioniso alla fine sarà fiero di noi.”

FDV

Scrivi un commento

Devi accedere al sito per inserire un commento.